Italia/Padova  

Restauro e ‘ri-Animazione’

Cittadella, città murata di nuova fondazione, nata per volontà del Comune di Padova nel 1220, è stata caratterizzata, negli ultimi due secoli, da un forte degrado. Dal 1995 l’intero sito è interessato da un importante laboratorio di restauro, conservazione e valorizzazione.

 Cittadella, città murata di nuova fondazione, nata per volontà del Comune di Padova nel 1220, è forse la più interessante, dal punto di vista tipologico e morfologico, tra le terre nuove o borghi franchi, sorti nell’Italia settentrionale fra il XII e XIII secolo, sia per l’eccezionalità dimensionale che per l’integrità architettonica delle sue mura. Con la sua forma quasi ellittica, scandita da torri e torresini in trentadue paramenti e divisa in quattro parti da assi ortogonali.

Marin Sanudo (1483) la descrive: “Castello bellissimo […] tondo con bellissime muraglie” [1]. Ed esprime con queste parole il valore simbolico che le mura medievali avevano per Venezia nell’ultimo decennio del XV secolo, come immagine insopprimibile di antica grandezza. Marin Sanudo rappresentava esattamente l’atteggiamento della Serenissima nella riscoperta dell’antico.

Cittadella è apparsa sin dalle origini più città, di nuova fondazione, che castello...

 

 

 

contentmap_plugin