Italia/Ancona  

Le cortine di mattoni dell’architettura storica di Ancona, contesto e tutela

La valutazione integrata della vulnerabilità e delle condizioni materiche, architettoniche e ambientali come efficace supporto per la conservazione dell’architettura laterizia, che grazie alla particolare stabilità e durabilità del materiale trae il miglior vantaggio dall’azione manutentiva.

Il lavoro proposto prende l’avvio da una ricerca, svolta in collaborazione con l’ISCR (Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro) e l’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca dell’Ambiente), nell’ambito di un progetto europeo. Lo studio aveva come obiettivo la valutazione dell’impatto dei cambiamenti climatici sui monumenti del comune di Ancona e la definizione di una strategia operativa per la salvaguardia delle opere1

La ricerca ha integrato i risultati dell’indagine sulla qualità dell’aria con il calcolo della vulnerabilità superficiale condotto attraverso il sistema informatico Carta del Rischio2 giungendo alla definizione del rischio ambientale locale. Sulla base di tali risultati, il presente articolo mira a focalizzare l’attenzione sulle architetture in mattoni con l’obiettivo di interpretarne i processi di deterioramento prevalenti e delineare un metodo d’indagine operativo a supporto della conservazione...

 

contentmap_plugin