Rigorosa e misurata progettualità

 

La ricerca progettuale di Torricelli, già Preside della Scuola di Architettura Civile di Milano, è definita rigorosa e le sue opere, in particolare quelle in Capitanata, «rappresentative di un metodo di lettura del contesto e di un linguaggio compositivo impostato su un utilizzo assai misurato degli elementi architettonici».

La curatrice del volume, docente a Enna e a Milano, descrive il rapporto tra Torricelli e Cerignola, iniziato negli anni ‘90 con l’incarico per il piano regolatore al Dipartimento del Politecnico milanese, in cui operavano eredi della cosidetta «scuola di Milano», teorizzatrice della «tendenza» e dello studio sul rapporto tra morfologia urbana e tipologia edilizia.

Gli altri saggi e le immagini descrivono il paesaggio, l’agro regionale e la ragione dei progetti presentati, disegnati con un’accuratezza di tratto, che fa riconoscere la matericità e la qualità costruttiva mediterranea. 

Vanno citati, a Cerignola: il plesso scolastico di Villa Ducale e gli alloggi di edilizia sovvenzionata in via Foggia; il quartiere «San Samuele» e il Peep «nord ovest»; il Centro di quartiere e il Palazzo del Volontariato; il concorso per piazza Duomo e il Piano delle Fosse; gli spazi e gli edifici pubblici nel quartiere «Ridolfi»; a Ascoli Satriano, il Distretto telematico e centro intermodale; a Monteleone, la nuova scuola.  

 


Angelo Torricelli – architettura in Capitanata – opere e progetti / works and projects 1997-2012

Autore: Chiara Baglione
Editore: Il Poligrafo (Padova)
Anno: 2014
Pagine: 244
Prezzo: € 28,00

 

 

Roberto Gamba
architetto libero professionista