fbpx
  • Visualizza:
  • Commerciale
  • Pubblico
  • Ospedaliero
  • Religioso
  • Residenziale
  • Scolastico
  • Sportivo
  • Terziario
Categoria: Progetti
Paesi Bassi/Middelburg  
Scritto da Office Winhov

Centro geriatrico Maisbaai

SMiddelburg, capoluogo della provincia olandese della Zelanda, è stato uno dei principali centri commerciali della VOC - Vereenigde Geoctroyeerde Oostindische Compagnie, la Compagnia olandese delle Indie orientali. Il suo nucleo, come quello di altre città olandesi, è circondato da un recinto di canali che danno forma all’insediamento e determinano l’aspetto del paesaggio. Le case, generalmente di due o tre livelli, si allineano lungo i canali e costituiscono un impianto in cui sia strade che vie d’acqua sono gli elementi della mobilità urbana. 
Dokharbor, dove sorge il Centro geriatrico, è di conseguenza un sito che ne testimonia l’originale carattere e dove tra il XVII e XVIII secolo si costruivano le navi per i commerci della Compagnia.
Oggi esso è punteggiato da una serie di edifici di diversa espressività che si fronteggiano sul Kinderdijk (il lungocanale dedicato a un villaggio, noto per i suoi iconici mulini a vento del XVIII secolo): dalla parte settentrionale ci sono quelli di antica formazione; dal lato sud c’è l’insediamento urbano progettato negli anni ottanta del novecento da Aldo van Eyck (1918 - 1999), protagonista dello Strutturalismo olandese.
Il complesso qui presentato, inaugurato nel 2015, è sorto con la supervisione della municipalità e affidato alla gestione di Woongoed, un ente nato nel 1919, che fornisce alloggi sostenibili ed economici per le persone con un reddito basso, in modo che possano vivere in modo indipendente e piacevole e che coordina l’organizzazione manutentiva delle strutture.
Office Winhov, soci fondatori Uri Gilad, Jan Peter Wingender, Joost Hovenier (1963–2016), è uno studio di progettazione, con sede a Amsterdam, caratterizzato da prestigio (vincitore nel 2020 del Wienerberger Brick Award, per il Delft City Archive) e autorevolezza (Uri Gilad è divenuto membro del Comitato per la qualità ambientale, pianificazione urbana, spazio pubblico, storia culturale e monumentale, della città di Amsterdam).
I quattro nuovi edifici del Centro geriatrico formano un insieme riconoscibile che si rivolge all’estremità di una darsena per l’ormeggio turistico, ricavata in una rientranza del canale. Si allineano ordinatamente all’impianto urbano e tre di loro formano una corte aperta verso lo specchio d’acqua, così da costituire un insediamento radioso e vivificato dalla presenza dei natanti alla fonda.
Il complesso è diviso in componenti di varia dimensione, che si relazionano armonicamente con i diversi manufatti a loro vicini. Il programma abitativo che ha previsto 27 alloggi è stato concepito per soddisfare tre comunità di anziani, mescolate con abitazioni sociali.
L’ambiente di vita è stato progettato accuratamente per rispondere alle specifiche esigenze dei suoi abitanti, che soffrono di un disturbo psicogeriatrico, in modo tale che essi possano continuare a vivere per quanto possibile confortevolmente e normalmente.
Le ampie superfici finestrate dei salotti collettivi e i balconi che si affacciano sul porto e sulla corte pubblica, al centro dell’impianto, sono pensati per rendere molto luminosi gli ambienti interni e pertanto a vantaggio dei molti anziani residenti, costretti a casa.
L’insieme, nonostante la varietà di funzioni ospitate all’interno degli edifici, può essere letto come un volume unitario, grazie alla coerenza formale e materica delle costruzioni. Dei quattro corpi di fabbrica, uno è a quattro livelli, ne fronteggia uno a due piani e ne affianca uno a tre; l’ultimo, al di fuori della corte, è monopiano.
Gli edifici si distinguono per la loro semplicità formale e costruttiva, che manifesta contemporaneamente espressività e una radiosa varietà cromatica. 
La tecnologica stratimetria dei tamponamenti che ha previsto la finitura di facciata in laterizioche ha previsto la finitura di facciata in lateriziofaccia a vista, in differenti e mescolate tonalità,prevalentemente chiare, garantisce il raggiungimentodi elevati gradi di comfort igrotermico.Il cromatismo ottenuto, con il semplice utilizzointegrato dei mattoni, determina l’inserimentodel complesso nel contesto, caratterizzato dauniformità e rispetto per il paesaggio. Allo stesso tempo la tessitura, impostatasull’impiego di elementi materici laterizi tradizionali, identifica la ricercatezza dell’interventoe ne sancisce la riconoscibilità, sia per lafunzione sociale che è portato a svolgere, siaper l’impatto morfologico che la composizionegenera nell’impianto urbano. 

Roberto Gamba,
architetto libero professionista


Scheda tecnica

 

Oggetto: Centro geriatrico Maisbaai
Località: Middelburg, Paesi Bassi
Committente: Municipality Middelburg/WBU - Woongoed
Progetto architettonico: Office Winhov - Uri Gilad, JoostHovenier,Office Winhov - Uri Gilad, JoostHovenier,Jan Peter Wingender
Collaboratori: Berry beuving, Uri Gilad, JoostHovenier,Berry beuving, Uri Gilad, JoostHovenier,Charles Hueber, JuulReusen, Jan Peter Wingender
Progetto strutturale: Goudstikker de Vries, Den Bosch
Progetto impiantistico:: Wolter&Dros, Goes
Impresa di costruzioni: Heijmans Woningbouw Grijpskerke
Cronologia: 2008-2013 (progettazione), 2015 (costruzione)
Superficie: 3.980 m2 
Fotografie: Stefan Müller