• Visualizza:
  • Commerciale
  • Pubblico
  • Ospedaliero
  • Religioso
  • Residenziale
  • Scolastico
  • Sportivo
  • Terziario
Finlandia/Espoo  
Huttunen-Lipasti-Pakkanen Architects ltd

Tontunmäentie 42 Espoo

Espoo, nell’estremo sud della Finlandia, non può essere definita una vera e propria «città», quanto piuttosto un aggregato di centri abitati diffusi, sorti in seguito allo sviluppo economico degli anni ‘50. Da allora, nonostante la popolazione sia rapidamente passata da poco più di 20.000 ai 250.000 abitanti attuali, lo sviluppo morfologico della città è stato guidato dal tentativo di preservare al massimo la natura circostante. Il fenomeno ha dato origine a un aggregato dalla forma ramificata e policentrica, che ha portato Espoo a essere ironicamente definita come «l’unica autostrada in Finlandia con diritti civici».

Le tre abitazioni a schiera del complesso Tontunmäentie 42, progettate dai giovani architetti Huttunen, Lipasti e Pakkanen di Helsinki, sono situate nella propaggine urbana di Espoo che si estende verso Helsinki, in una piccola zona residenziale molto verdeggiante, pur se circondata da ampie aree industriali.

Il lotto, in pendenza, si apre a sud, nella direzione del pendio, verso un ampio parco, mentre sui restanti lati è confinato da altri piccoli raggruppamenti residenziali. Sul lato nord, un muro di contenimento consente di ritagliare la corte di accesso e le aree per il parcheggio.

Il complesso scultoreo dei tre edifici gemelli si snoda vivacemente sul declivio. Lo sfalsamento planimetrico e volumetrico, coerente con il dislivello, consente a tutte le abitazioni di avere ampi scorci verso la natura ma anche spazi intimi di privacy. Al movimento sinuoso sul lotto, si contrappone il rigore formale dei volumi. Questi appaiono come tre parallelepipedi che si stagliano netti tra il cielo e l’ampio prato del giardino comune. I prospetti sono «ritagliati» di volta in volta da aperture funzionali: a sud, verso il parco, ampie superfici finestrate permettono di accogliere quanta più luce possibile, un terrazzo al secondo piano e una intima corte al seminterrato permettono di ricavare ulteriori ambienti di vita all’aperto. I prospetti est e ovest, di confine tra gli edifici a schiera e verso il lotto, sono invece scanditi da limitate aperture funzionali.

Sui semplici volumi in laterizio rosso faccia a vista che delimitano gli spazi abitati si innestano quelli candidi degli elementi tecnici: sul fronte principale il corpo scala esterno di accesso al giardino e sul retro una pensilina a protezione del posto auto e dell’accesso pedonale. 

L’ingresso principale alle abitazioni avviene al piano intermedio dei tre livelli che le compongono. Qui si trova un open space con gli ambienti di vita comune, le cui funzioni sono distribuite in modo chiaro e funzionale. La cucina conviviale si affaccia sulla zona pranzo. Area lettura e soggiorno sono visivamente separati da un camino centrale e un lieve dislivello. Gli arredi essenziali e le finiture bianche riflettono la luce proveniente dalle finestre a sud, rendendo gli spazi freschi e luminosi. Il piano superiore ospita le camere da letto e due bagni minimali. La camera padronale, vetrata su due lati, si apre su un ampio terrazzo panoramico sul verde.

Nella zona cieca del piano seminterrato sono localizzati gli ambienti tecnici e di stoccaggio, mentre verso sud, la corte parzialmente nascosta dal corpo scala permette di far penetrare luce naturale negli spazi dedicati al tempo libero e al relax. Tra questi, immancabile, una generosa zona sauna.

La semplicità compositiva, la razionalità costruttiva e l’attenzione alla funzionalità nella distribuzione degli spazi danno origine a un intervento profondamente equilibrato e gradevole, mentre il carattere solido e durevole del laterizio faccia a vista, che delinea l’involucro come un guscio protettivo, conferisce al progetto una connotazione rassicurante.

Elisa Di Giuseppe
PhD, Dipartimento di Ingegneria Civile Edile e Architettura, Università Politecnica delle Marche


Scheda tecnica

Oggetto: Tontunmäentie Housing
Località: Helsinki
Progetto architettonico: Suvi and Risto Huttunen
Collaboratori: Essi Wallenius
Progetto strutturale: Eero Kotkas
Progetto impianto di climatizzazione: Trans-Effect Ltd / Ari Lamoinen
Progetto impianto elettrico: Sähkö-Omni Ltd / Heikki Pekonen
Impresa edile: MAXIRAK Ltd / Jorma Nurmela
Cronologia: 2009-2011
Superficie: 10.500 m2
Premi: Color Award 2013; Environmental Project of the Year 2013; Concrete Award 2012, honorary mention
Fotografie: Andreas Meichsner, Tuomas Uusheimo

contentmap_plugin