Speciale CALCOLO

SAM-II: sviluppi del codice di calcolo a telaio equivalente per l'analisi sismica di edifici in muratura

Si presentano i più recenti sviluppi del software SAM-II, con descrizione del criterio di modellazione a telaio equivalente e dei legami costitutivi non lineari degli elementi implementati; alcuni casi rilevanti di validazione sono inoltre discussi

Il ruolo delle analisi statiche non lineari equivalenti (pushover) viene sempre più riconosciuto come uno strumento efficace per la valutazione della risposta sismica delle strutture, specialmente nel caso di edifici in muratura. Le analisi pushover sono quindi sempre più prese in considerazione nelle moderne norme e il ricorso a software per l’analisi pushover di edifici, sviluppati in conformità con le prescrizioni specifiche delle normative tecniche nazionali, è una soluzione oramai comunemente adottata sia per la progettazione di nuove strutture che per la valutazione di quelle esistenti. In questo contesto, i programmi basati sulla modellazione a telaio equivalente consentono l’analisi di edifici tridimensionali completi e relativamente complessi con un onere computazionale accettabile, rispetto a quello dovuto alla modellazione FEM non lineare, adatto quindi anche a scopi professionali oltre che di ricerca.
L’articolo presenta gli ultimi sviluppi di SAM-II, un software per l’analisi statica non lineare di modelli a telaio equivalente di edifici, sia nuovi sia esistenti, in muratura portante ordinaria o armata o a struttura portante mista (muratura-calcestruzzo armato) e per le verifiche di sicurezza secondo la normativa tecnica nazionale. Il programma è stato originariamente sviluppato e poi gradualmente migliorato presso l’Università di Pavia ed EUCENTRE (Centro europeo per la formazione e la ricerca in ingegneria sismica). Il criterio di modellazione a telaio equivalente della struttura adottato dal programma si basa su un modello non lineare semplificato proposto da Magenes (l’acronimo SAM corrisponde a “Simplified Analysis of Masonry buildings”), originariamente concepito per l’analisi di pareti piane multipiano in muratura non armata (pannelli e fasce) soggette ad azioni laterali agenti nel proprio piano (1996) e successivamente esteso agli edifici in muratura tridimensionali (2000). Dal 2004 il programma, ribattezzato SAM-II, è stato profondamente migliorato.