Italia/Venezia  

Pio Loco delle Penitenti a Venezia Residenza per anziani in un’architettura storica

Si presenta il restauro del complesso del Pio Loco delle Penitenti di Venezia, la cui destinazione d’uso è stata riconvertita in residenza per anziani e nel quale sono state trattate e conservate le murature in laterizio e alcuni pavimenti in cotto originari

Pio Loco delle Penitenti si trova a Venezia, in una zona della città un tempo marginale e ad oggi profondamente cambiata.
Il complesso è opera di Giorgio Massari, architetto operante nella Repubblica di Venezia nella prima metà del XVIII secolo. Fu costruito a partire dal 1730 e da subito usato come luogo di ricovero e redenzione. L’edificio principale è articolato su tre piani intorno ad un chiostro e ad una corte. Annessa all’edificio, il Massari realizzò, come atto conclusivo della costruzione della fabbrica, la chiesa di S. Maria delle Penitenti. Nel 1795 il complesso fu ampliato, a nord-est, inglobando un edificio preesistente ed estendendo la funzione del ricovero. A sud ovest è poi sorto, nel corso dell’Ottocento, un ulteriore edificio destinato all’uso di asciugatoio. Ad oggi il Pio Loco delle Penitenti è stato riconvertito a residenza per persone anziane non autosufficienti.
Il progetto di restauro e riuso è stato selezionato con un Concorso Internazionale bandito nel 1998, frutto di una intesa fra IRE (Istituzioni di Ricovero e di Educazione di Venezia), proprietario dell’immobile, e Comune di Venezia. I lavori sono iniziati nel 2009 e si sono conclusi nel 2015. 
Il rapporto fra la nuova destinazione d’uso e la conservazione della preesistenza, cifra rilevante nel progetto di restauro e di riuso del Pio Loco delle Penitenti, è stato indagato e compreso grazie a un prezioso dialogo con la progettista e direttore dei lavori, Arch. Maura Manzelle, resasi disponibile a illustrare le soluzioni operative adottate, da un lato per rispettare la significativa storicità del complesso, dall’altro per garantire un’adeguata fruibilità degli ambienti destinati a nuovi usi.à.