Italia/L'Aquila  

Testimonianze. L'Aquila 10 anni dopo

A dieci anni dal devastante sisma del 2009, ANDIL ha curato un reportage per tracciare un primo bilancio della ricostruzione de L’Aquila. Dalle testimonianze dei tecnici, protagonisti della rinascita del capoluogo abruzzese, si evidenziano molteplici applicazioni del laterizio nelle opere di ricostruzione degli edifici danneggiati dal terremoto: dagli interventi di recupero degli edifici storici, al miglioramento/adeguamento sismico, fino alla sostituzione edilizia

 

ll 6 aprile del 2009, L’Aquila, insieme a 48 Comuni abruzzesi, è diventata disastrosamente irriconoscibile. Trecentonove sono state le vite tragicamente spezzate e oltre milleseicento i feriti. Il devastante terremoto (Magnitudo 5.9; VIII-IX scala Mercalli) ha investito gravemente non solo un vasto patrimonio edilizio, residenziale e pubblico, ma anche importanti tesori d’arte e d’architettura, per un valore complessivo pari a 18 miliardi di euro. Dopo la fase di emergenza, è stato avviato il censimento dei danni subiti dagli edifici.

Gli esiti delle prime verifiche di agibilità hanno interessato complessivamente 2.306 immobili pubblici e 75.120 privati.
Il 50,8% degli immobili pubblici è risultato agibile (esito A); il 20,2 % presentava una inagibilità temporanea (esito B); il 3% è stato considerato parzialmente inagibile (esito C); l’1,4% da rivedere (esito D); il 17,3% inagibile (esito E); e il 2,7% inagibile per rischio esterno (esito F). Per l’edilizia privata, il 49% degli immobili ha avuto esito tipo A, circa il 15% B o C, mentre oltre il 25% è stato classificato E e il 5,1% come F. Nel 2012 è stato istituito l’Ufficio Speciale per la Ricostruzione de L’Aquila (USRA) per curare la ricostruzione post sisma, con particolare riferimento agli edifici privati ubicati nei centri storici del capoluogo abruzzese e delle sue frazioni. All’USRA sono state depositate circa 30.000 pratiche relative alla richiesta di contributo per la ricostruzione di immobili privati danneggiati. Sul portale dell’USRA è disponibile una sezione dedicata al monitoraggio dei numeri della ricostruzione, con una visualizzazione grafica dello stato di fatto prima del terremoto, subito dopo il terremoto e ad oggi.

Il reportage

ANDIL, Associazione Nazionale degli Industriali dei Laterizi, è stata nei luoghi del terremoto, dove ha raccolto le testimonianze dei tecnici impegnati nella ricostruzione attraverso un video servizio che racconta L’Aquila dieci anni dopo il sisma. In particolare, il reportage a cura di ANDIL documenta il consistente ruolo che ha avuto il laterizio nei progetti e nei cantieri di recupero degli edifici storici, negli interventi di miglioramento o adeguamento delle costruzioni esistenti e nelle strutture completamente nuove, realizzate a seguito delle demolizioni di fabbricati fortemente danneggiati o completamente collassati. Il reportage, della durata di circa 25 min, presenta le interviste all’Arch. Luigi Di Carlantonio (Presidente ANDIL), al Dott. Adolfo Cicchetti (Presidente ANCE L’Aquila), all’Ing. Salvatore Provenzano (Direttore dell’USRA), all’Ing. Cristiano Fabrizio (tecnico dell’USRA), al Prof. Dante Galeota (Università de L’Aquila), all’Ing Ennio Marcozzi (Consorzio Rennova), e all’Ing. Pierluigi De Amicis (Presidente dell’Ordine degli Ingegneri de L’Aquila)....