Le murature strutturali nelle nuove NTC

Si discutono i punti più significativi delle nuove Norme Tecniche relativamente alle costruzioni in muratura: progettazione per azioni sismiche e non , prescrizioni sui materiali e controlli in cantiere; evidenziando le principali differenze e gli elementi di novità rispetto alle Norme Tecniche del 2008.

Apartire dal 2012, è iniziato un lungo iter di revisione delle Norme Tecniche per le Costruzioni (di cui al D.M. 14 gennaio 2008 [1]) che, al momento della redazione di questo contributo, non è ancora terminato. Si è fatto riferimento alla bozza di revisione delle Norme Tecniche approvata dall’Assemblea generale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici nella adunanza del 14 novembre 2014 [2]; attualmente, il testo è al vaglio della Commissione Europea che ne sta valutando i contenuti. In questo articolo si descrivono i punti più significativi delle nuove Norme Tecniche (da qui in avanti chiamate nuove NTC) relativi alle costruzioni in muratura portante, focalizzando l’attenzione principalmente sulla progettazione per azioni non sismiche (§ 4.5), per azioni sismiche (capitolo 7.8) e sulle prescrizioni sui materiali ed i controlli in cantiere (capitolo 11.10), evidenziando le differenze più significative e gli elementi di novità rispetto alle Norme Tecniche del 2008 (NTC 2008). Molti degli aspetti innovativi inseriti nelle nuove Norme sono scaturiti da una proficua interazione tra il mondo accademico, professionale, industriale e istituzionale, e da una intensa attività di ricerca svolta a verifica ed a supporto della normativa stessa...